Visualizzazione post con etichetta Vancouver. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Vancouver. Mostra tutti i post

domenica 17 giugno 2012

TRASPORTI PUBBLICI A CONFRONTO...TTC-Toronto VS TRANSLINK-Vancouver

Ormai da due mesi tutti i giorni utilizzo i trasporti pubblici per il mio viaggio verso il lavoro (1 ora e 20 di autobus), così ho pensato, perché non scrivere un post proprio sui trasporti, la loro efficienza (e non), i costi... di Toronto e Vancouver? Così, tra un sobbalzo e l'altro dell'autobus ho iniziato a scrivere in ordine sparso tutto ciò che ho scoperto sui trasporti pubblici in questi mesi...

Toronto
 Quando ci siamo spostati a Toronto, abbiamo fatto qualche ricerca sui sistemi di trasporto, ma non abbiamo trovato tutte le informazioni che volevamo.. e molte le stiamo ancora scoprendo.
GTA (Greater Toronto Area) è molto vasta ed il sistema dei trasporti e complesso per cui, appena si arriva in città, la prima cosa da fare è fiondarsi ad una subway station e richiedere un mappa dei trasporti (transport map), in modo da avere sempre a disposizione i percorsi di tutti i mezzi della città.
 L'azienda dei trasporti è TTC (http://www.ttc.ca/index.jsp) e comprende "Subway" (metropolitana), autobus e "Streetcar" (il nostro Tram); gli autobus lavorano più sulle zone periferiche gli altri in centro o su tratte di "collegamento"
 Per i collegamenti tra le varie città satellite c'è GOTransit, che utilizza sia Autobus che treni. Essendoci molte linee e destinazioni, in base alla zona di interesse, è meglio controllare il sito
(http://www.gotransit.com/publicroot/en/default.aspx).
I due sistemi dei trasporti non sono purtroppo integrati tra loro, per cui il biglietto TTC non è valido sulle linee GOTRANSIT e vice-versa.
 Toronto non è divisa in zone, per cui si può viaggiare con un unico biglietto/abbonamento su tutta GTA, però la loro validità segue una logica strana, quella della direzione (one-way ticket); cerco di spiegarmi:se dovete spostarvi da nord a sud, il vostro biglietto è valido finché non raggiungete la vostra destinazione, indipendentemente dalla durata del viaggio o dal cambio di mezzi di trasporto (se dovete cambiare mezzo di trasporto ricordatevi di chiedere il "transfer"!), ma la sua validità decade se decidete di ritornare verso nord, se vi spostate a piedi da una fermata ad un'altra o scendete da un mezzo per poi salire su quello successivo (es. fermarsi a prendere il giornale o il pane).
 Il biglietto singola corsa costa 3.00$ (C'è la possibilità di risparmiare acquistando i "tokens": monetine per l'autobus che si acquistano in gruppi di 3, 5 o 7 e ti consentono di pagare la singola corsa 2.60$)
 Il biglietto giornaliero (daily pass): 10.50$ (conviene se fate almeno 4 tratte, poi al WE se siete in 2 o avete dei ragazzi con voi, conviene sicuramente, infatti si può usare in 2 adulti, 2 adulti e 5 ragazzi (sotto i 17 anni) o 1 Adulto e 7 ragazzi.)
 Il biglietto settimanale (weekly pass): 37.50$
 L'abbonamento mensile (monthly metro pass): 126$
In base alla nostra breve esperienza sono fortemente consigliati i daily o i monthly pass!
Il Biglietto si può pagare direttamente sui mezzi e poi prendere il "Transfer" che non é altro che un attestato di pagamento in cui é segnato dove avete preso il mezzo, ed eventuale direzione; questo va mostrato agli addetti quando si passa da un mezzo all'altro. I tokens si possono acquistare alle stazioni di servizio, nei convenience stores e ad ogni stazione della subway.
Le linee principali degli autobus sono servite 24 ore al giorno, ed anche alla notte passano almeno 2 mezzi ogni ora, quelle secondarie prevedono l'ultima corsa verso le 11.30 pm. La subway invece chiude circa all' 1.30 am.
Attenzione quando avete l'abbonamento: io, abituato a Vancouver dove si entrava senza dover mostrare nulla a nessuno, la prima volta mi son distrutto contro alle barre che non si sono aperte!! :D
Una cosa interessante é che dall'aeroporto partono 2 Autobus che portano alla fermate della metropolitana di Yorkdale, da cui poi si può raggiungere quasi tutta la città agevolmente.. . i Taxi li sconsiglio vivamente... hanno un prezzo esorbitante: 4$ fissi più 0.25$ ogni 155 metri!! O_o Infatti per andare dall'aeroporto in centro si spendono più di 70$ .. ah il tutto, logicamente, più tasse e mancia!!
Un'altra cosa molto interessante dei trasporti è la compatibilità con il pendolarismo multi-modale, ossia se avete la bicicletta potete portarla sui mezzi, e quasi tutti (Toglierei il quasi) gli autobus sono dotati di un porta-bici anteriore in grado di trasportare 2 biciclette. Attenzione però che il fissaggio avviene sulla ruota, e la compatibilità è per diametri maggiori di 16 pollici (la maggior parte delle bici) mi dovrò informare sulla compatibilità con i parafanghi o portapacchi anteriori. Sfortunatamente le piste ciclabili non sono molto curate e non c'è continuità tra di loro ed inoltre in inverno in effetti le condizioni stradali non sono proprio a favore, in aggiunta al fatto che alcuni sentieri non vengono puliti durante le stagioni fredde.
Attualmente mi sto muovendo molto verso la periferia della città, per cui non posso che apprezzare il fatto che i servizi arrivano molto bene anche in zone industriali ed isolate e, negli orari lavorativi, i collegamenti sono abbastanza frequenti. L'unico inconveniente è che gli autobus, sia a Toronto che a Vancouver, hanno corsie dedicate solo nelle ore di punta (e non ovunque), per cui i tempi di percorrenza dipendono molto dal traffico che incontrano lungo il tragitto.
La TTC ha una flotta di mezzi sfruttata, ed anche un pò datata (anche se li stanno pian piano sostituendo), per cui la prima impressione dopo Translink, era quella di un sistema vecchio e sporco.. molto fanno anche i colori: Translink ha i seggiolini sono Grigio chiaro ed azzurro, mentre TTC li ha Neri/Grigio e rosso scuro. Inoltre TTC si sta anche adeguando al sistema di videosorveglianza sui trasporti, mentre Translink aveva già tutti i mezzi attrezzati.
L'impressione generale è che Toronto è una città a misura di auto, benché i sindaci stiano provando a promuoverne il minor utilizzo... vedremo come si evolverà nei prossimi anni.

Vancouver
 Anche in questo caso, prima di partire dall'Italia, avevamo provato a verificare i siti dei trasporti pubblici, ma non eravamo riusciti a farci una chiara idea di come funzionassero. Qui c'è Translink, un'unica azienda che gestisce i trasporti per tutta Great Vancouver
(http://www.translink.ca/). L'intera area metropolitana é suddivisa in 3 zone, per cui, dal Lunedì al Sabato dalle 6.00 fino alle 18.00, occorrono diversi abbonamenti o biglietti a seconda di quante zone si attraversano. La sera ed i festivi c'è una zona unica.
A Vancouver il sistema dei biglietti é molto semplice: si ha un biglietto a tempo (90 minuti) per la singola corsa, che va convalidato ogni qualvolta si sale su un mezzo di trasporto, con gli Autobus il biglietto deve essere valido quando salite, per cui in caso di traffico pesante non dovete temere che il "biglietto scada"; sullo Skytrain (metropolitana) invece dovete scendere prima che scada.
 Come accennavo prima la città è divisa in 3 fasce di prezzo, qui il link al sito dei trasporti per vedere le zone (http://www.translink.ca/en/Fares-and-Passes/Fare-Zone-Map.aspx). I biglietti hanno prezzi diversi a seconda di quante zone dovete oltrepassare durante il vostro viaggio: 1 zona (2.50$), 2 zone (3.75$) o 3 zone (5$); quindi spieghiando meglio, se voi restate all'interno di una zona, basta un biglietto da 1 zona, se attraversate un confine di "zona" avete bisogno del biglietto da  2 zone, e se invece navigate per tutte e 3 le zone .. bé il biglietto è quello da 3 zone.
 Per fortuna però c'è il biglietto Giornaliero, che vi permette di girare in tutte le zone per tutto il giorno e costa 9 $... qua fate due conti e valutate se vi conviene o meno... Naturalmente anche a Vancouver ci sono i monthly pass e hanno prezzi diversi a seconda del numero di zone che dovete attraversare più quotidianamente: 81$ per 1 zona, 110$ per 2 zone e 151$ per 3 zone.
 Una cosa interessante dell'abbonamento mensile é che alla Domenica e nei giorni festivi si può viaggiare in 6): 2 adulti (di cui uno possessore del Monthly Pass) e 4 bambini di età inferiore a 14 anni).
Quando arrivammo in aeroporto, fummo fortunati perché un signore gentilmente ci spiegò di fare il 'Fare saver??" ossia acquistare un blocchetto da 10 biglietti ad un prezzo agevolato (erano 21$ contro 25$) e con questi biglietti si poteva uscire dall'aeroporto senza pagare le sovrattasse aeroportuali.
 Effettivamente c'è da dire che a Vancouver i Taxi non costano moltissimo, con circa 35$ vi portano dall'aeroporto in centro.. per cui in base a bagagli e cambi valutate cosa è meglio.
A Vancouver é possibile trovare sia i biglietti che gli abbonamenti che le mappe dei trasporti in parecchi posti: 7-11 (Seven Eleven), Mac's, ai distributori presso le stazioni dello Skytrain. Come a Toronto, i biglietti si possono anche fare sui mezzi, però bisogna avere la moneta precisa. un'altra cosa interessante é che se avete già validato un biglietto per una zona, potete fare l'incremento di zona pagando la differenza (Add fare).
Usanza tipica a Vancouver é quella di ringraziare/salutare l'autista quando si sale/scende dal mezzo.. poi sta molto alla vostra educazione.
Gli orari degli autobus sono alle volte bizzarri, in certe fasce orarie danno una stima di frequenza.. per cui se cascate in quel lasso.. andate semplicemente alla fermata ed armatevi di pazienza.. probabilmente non passeranno autobus per 20 minuti e poi ne arriveranno 3 assieme! O_o
Per fortuna però negli orari di punta sono abbastanza precisi (salvo traffico)
A Vancouver, la compatibilità con il pendolarismo multi-modale è ancora più sviluppata: sullo skytrain e seabus (Battello che porta da downtown a Nord Vancouver) di solito ché una zona segnalata per parcheggiarsi con la bicicletta. Addirittura in certe stazioni dello skytrain ed alcune zone di scambio Autobus, sono presenti dei box a noleggio (vedi foto) per poter parcheggiare la bicicletta senza doverla lasciare legata ai porta-bici.
Sicuramente grazie anche alla struttura a reticolo della città le piste ciclabili sono MOLTO più sviluppate, infatti spesso corrono parallele alle arterie principali, ma nei quartieri residenziali, dove c'è meno traffico; in aggiunta al fatto che il clima sicuramente è molto più indicato per usare la bicicletta quasi tutto l'anno.
Tutti i mezzi sono dotati di videocamere a circuito chiuso e nello Skytrain é presente una fascia gialla per poter dare l'allarme in caso di necessità. Gli skytrain a Vancouver sono gestiti dalla centrale, ossia senza pilota.
Ogni tanto capita di trovare la polizia che gira sui mezzi per verificare la validità dei biglietti.. ed in caso che qualcuno non sia in regola, viene chiesto di scendere alla fermata successiva, dove verrà multato. Ed incredibile abbiamo visto 3 persone scendere col poliziotto senza scenate! O_O
A Vancouver mi é successo spesso di rincorrere degli autobus, e poche volte gli autisti si fermavano ad aspettare (infatti Federica ed io abbiamo migliorato un sacco le prestazioni sui 30 metri :)
le uniche esperienze in periferia che ho avuto a Vancouver furono andare all'IKEA ed un paio di colloqui a Richmond e White Rock .. anche in pieno giorno gli autobus correvano ogni 30' :(

Per quanto concerne gli stili di guida .. posso dire che varia abbastanza, sembra che in British Columbia avessero un codice per le velocità da mantenere nelle varie aree della città in Ontario sembra di no! Poi come direbbe Federica: "gli autisti sono dei pazzi furiosi" :D
Forse si, ma se io fossi tutto il giorno in mezzo al traffico.. dopo qualche giorno sarei schizzato pure io!! :o)
 La gente sugli autobus.. quella é sempre uguale, gli anziani sempre di corsa, i ragazzini che fan baccano, tutti impegnati con cellulari HiTech o con i loro eReader .. Forse l'unica differenza simpatica é che a Toronto spesso si trova un quotidiano abbandonato sui seggiolini, ed io pure, arrivo, lo prendo, lo leggo, e lo riabbandono per chi arriverà dopo! :)




Toronto - piste ciclabili nei parchi





TTC - Interni autobus





TTC - Street car





TTC - autobus con porta-bici





Dettaglio porta-bici





TTC - Transfer, tokens e passes





Translink - Skytrain





Translink - Seabus





Box per le bici presso alcune fermate dello Skytrain





Vancouver, piste ciclabili presso Waterfront





Vancouver, piste ciclabili presso Harbour Green Park





Translink - biglietto rilasciato quando si paga sul mezzo





Translink - faresaver da una zona





Translink - faresaver da due zone





Translink - Monthly pass da 1 zona

mercoledì 30 maggio 2012

VICTORIA DAY

Lunedì scorso (21 Maggio) qui si è festeggiato il Victoria Day, festa nazionale che celebra la nascita della Regina Vittoria e primo long week-end pre-estivo. Questa festa rappresenta, per gli abitanti di Toronto, l'inizio della bella stagione e la prima occasione per trascorrere qualche giorno nella bellissima zona dei laghi a nord della città.

Noi, sabato e domenica, ne abbiamo approfittato per fare qualche acquisto in vista dell'estate: il caldo si fa già sentire e noi non avevamo previsto di passare l'estate in Canada... infatti il 16 Maggio avremmo avuto il volo di ritorno in Italia!
Lunedì, invece, ci siamo goduti una bellissima giornata di sole facendo una passeggiata in uno dei famosi parchi di Toronto, per l'esattezza East Don Parkland. Il parco inizia giusto all'uscita della metro e sorpresa... appena ci addentriamo sembra di essere lontani anni luce dal caos della città, anche se ci eravamo in mezzo!!! Così cominciano ad apparire gli scoiattoli e le famose "canadian geese" (oche canadesi)... queste ultime sono animali protetti molto cari ai canadesi.. infatti attenzione a non ferirle incidentalmente perchè la multa si aggira intorno ai 1500$!
Nicola è riuscito anche a fare amicizia con due furetti a passeggio al guinzaglio con le loro padrone... e per la prima volta ho avuto l'opportunità di accarezzarne uno!
I parchi di qui sono molto diversi da quelli di Vancuver: si sviluppano linearmente seguendo il corso di fiumi e torrenti anche nel bel mezzo della città, a Vancouver, invece, quelli centrali sono quasi parte integrante del disegno del tessuto urbano (fatta eccezione per Stanley Park che è un parco enorme giusto al limite di Downtown), e più ci si allontana dal centro (verso nord) più i parchi diventano "wild" e si può trovare qualche orsetto!
I parchi di Toronto sono i luoghi ideali per gite in bici o sui roller: c'è sempre un sentiero principale asfaltato ed essendo lineari si stendono lungo la città per km e km. I parchi di Vancouver sono pensati per fare hiking, trail running e downhill metre bici e roller trovano il loro ambiente ideale sul seawall: percorso ciclo-pedonale che costeggia l'oceano partendo da Downtown per terminare a UBC (zona universitaria).

Tornando al Victoria Day, per concludere il giorno di festa erano previsti i consueti fuochi d'artificio sulla spiaggia con diverse locations e naturalmente anche noi ci siamo organizzati per andarli e capire qual'è l'atteggiamento canadese nei confronti di queste manifestazioni... possiamo confermare che i Canadesi sono MOLTO PATRIOTTICI: io credo che quasi l'intera città si fosse riversata sulle vie in direzione della spiaggia. Nonostante ci fossero parecchi autobus navetta (tutti pieni) che facevano la spola tra la subway e la spiaggia, il traffico era completamente bloccato! Visto che l'orario di inizio dei fuochi si avvicinava, l'autista ha deciso di farci scendere e farci proseguire a piedi. Mentre ci avviamo però vediamo un'ondata di persone che sta andando nella direzione opposta... I FUOCHI ERANO FINITI! Noi eravamo in ritardo di 5 minuti, ma i fuochi erano iniziati con 20 min di anticipo... li abbiamo persi!..e niente foto da allegare... sarà per il prossimo anno. In compenso abbiamo imparato che qui il "quarto d'ora accademico" funziona al contrario!!!
Eventi e manifestazioni a parte, in Canada la puntualità è fondamentale sia sul lavoro che al di fuori...anzi è preferibile essere sempre leggermente in anticipo, soprattutto ai colloqui... giusto quei 5 min. che dimostrano che apprezzi l'opportunità di poter parlare con l'azienda!

Al prossimo post,

Chica

 PS: L'unico luogo che abbiamo trovato aperto vicino al parco, per mangiare qualcosa, era un centro commerciale asiatico... ma abbiamo avuto qualche difficoltà a capire cosa stavamo ordinando! ;)

East Don Parkland


Furetto assetato





Canadian goose


L'indispensabile per il salvataggio in fiume

East Don Parkland


Centro commerciale asiatico


Il menù del bar

martedì 22 maggio 2012

.... PRESENTIAMOCI!


Ciao a tutti!

Siamo Federica e Nicola, due ragazzi che come tanti hanno deciso di vedere coi propri occhi cosa può offrire un paese diverso dall'Italia.
Ebbene sì, stanchi della stagnosa realtà italiana priva di prospettive per il futuro (anche più immediato), abbiamo scelto di approfondire la conoscenza del Canada, con la speranza di trovare un posto dove costruirci un futuro.. e forse lo abbiamo trovato!
Siamo arrivati in Canada alla fine di novembre dello scorso anno grazie al programma IEC che ci sta permettendo di essere in Canada per 6 mesi con un visto di vancanza lavoro.
Il nostro primo approdo è stato Vancouver, una città bellissima stretta tra l'oceano e i monti. Qui abbiamo trascorso 5 mesi bellissimi e abbiamo conosciuto persone stupende provenienti da ogni parte del mondo... la multi-etnicità è proprio la sua peculiarità (con una spiccata prevalenza di asiatici).
La nota dolente è stata riuscire a trovare un lavoro nel proprio ambito avendo a disposizione un visto di soli 6 mesi. Nicola è informatico, io sono architetto e a Vancouver non ce l'abbiamo fatta... Purtroppo, ma comprensibilmente, le aziende sono riluttanti ad investire risorse su skilled workers stranieri, con in mano un work permit di soli 6 mesi. L'ambito architettonico si è mostrato il ostico, ma spiegherò meglio in un post successivo.
Ormai iniziavamo a scoraggiarci, quando finalmente a Nicola è arrivata un' offerta di lavoro nel settore informatico.. ma  a TORONTO!
Così in 15 giorni abbiamo dovuto organizzare volo e trasloco ed ora ECCOCI QUI alla scoperta di questa "megalopoli" e dell'altro versante del Canada.
La nostra idea è quella di raccontare le nostre avventure qui a Toronto per amici e parenti, ma anche dare impressioni, suggestioni e informazioni, che stiamo raccogliendo durante la nostra esperienza tra Vancouver e Toronto, per chiunque avesse qualche curiosità su questo paese.

Un salutone
Chica & Nico