Visualizzazione post con etichetta Arrivo a Toronto. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Arrivo a Toronto. Mostra tutti i post

lunedì 2 luglio 2012

RICERCA DELL'APPARTAMENTO... DA DOVE INIZIO???

Quando ci siamo trasferiti da Vancouver a Toronto, abbiamo dovuto organizzare tutto in fretta e furia: in 15gg abbiamo sistemato tutte le questioni legate all'appartamento, salutato i nostri amici, prenotato il volo ed un primo alloggio a Toronto.
Della città non sapevamo nulla, in Italia avevamo concentrato tutte le nostre attenzioni su Vancouver, così abbiamo prenotato per le prime sere un hotel vicino agli uffici dove avrebbe iniziato a lavorare Nicola... zona industriale vicino all'aeroporto! Pessima scelta... eravamo fuori dal mondo: per arrivare in centro ci voleva una vita e non riuscivamo neppure a renderci conto di come fossero la città ed i suoi quartieri. Fortunatamente una nostra amica di Vancouver ci aveva personalizzato la cartina di Toronto con tantissime informazioni utili (grazie Sheena!!!) e una gentilissima nuova collega di Nico ci ha fornito le prime indicazioni sulle zone in cui cercare l'appartamento e quelle assolutamente da evitare, quali siti e quali giornalini di annunci guardare.
La nostra ricerca è iniziata alla prima stazione dalla subway in cui siamo capitati, qui si trovano tutti i giornali locali gratuiti, tra cui quelli con gli annunci di appartamenti in affitto (Un esempio è 4Rent). Si tratta prevalentemente di annunci di agenzie immobiliari e quindi appartamenti in "Condo" ossia palazzi dai 20 piani in su che però all'interno hanno spesso piscina e palestra. Bridg ci ha fortemente sconsigliato i Condo, in quanto "formicai" un po' alienanti e soprattutto, in caso di incendio (e qui sono piuttosto frequenti), è difficile raggiungere velocemente l'uscita!
Come solito il modo più veloce e semplice per le ricerche è internet e questi sono i siti che abbiamo trovato più utili:
l'intramontabile craigslist
Kijiji
View it
Padmapper si tratta di una mappa di Toronto con la localizzazione di molti degli annunci, per cui è molto comodo se state cercando casa in un'area specifica.
Durante le mie prime giornate alla pazza ricerca di un'appartamento (per spostarci in brevissimo tempo dalla zona aeroporto) ho trovato anche questo sito che credo contenga i link di tutti i siti con annunci immobiliari: http://torontorenters.ca/.
Qui tutti i contratti partono dal primo del mese, noi non ne abbiamo trovato neppure uno a metà mese...periodo in cui noi siamo arrivati. Nella sfortuna, però, siamo stati anche molto fortunati poichè il proprietario di un appartamento che abbiamo visitato aveva anche un altro appartamento libero nella zona residenziale tra Eglinton e Younge. L'appartamento, purtroppo, non faceva a caso nostro perchè troppo grande e costoso, però era completamente arredato (comprese lenzuola, coperte, stoviglie...) e abbiamo potuto alloggiare lì, per 50$ al giorno, nell'attesa di trovare l'appartamento adatto a noi.
Una nota dolente sono i prezzi, come in tutte le grandi città... Vancouver doveva essere la città più costosa del Canada, ma Toronto, dal nostro punto di vista, la sta assolutamente battendo! Se si vuole rimanere nei pressi del centro (mezz'ora di subway da Downtown), i prezzi partono da circa 1000$ per un basement arredato (naturalmente ci sono topaie da 700-800$, ma sono veramente oscene) e più ci si avvicina al centro naturalmente i prezzi salgono fino a 2000-2500$ per un appartamento con 1 camera. Se si opta per il non arredato ecco che i prezzi scendono e si possono trovare basement carini a 700-800$, mentre gli appartamenti a 900-1000$.
Una cosa positiva di Toronto è che, essendo una città universitaria, ci sono tantissimi annunci di ragazzi alla ricerca di room-mates. Solitamente si trovano camera e bagno privati + cucina e sala da pranzo/salotto in comune per 300-400$ al mese. Sempre per lo stesso motivo, maggio e giugno sono i mesi più ricchi di annunci, poichè in questo periodo i corsi finiscono e gli studenti lasciano l'appartamento o lo sub-affittano (qui è una pratica frequente) per i 2-3 mesi estivi a prezzi abbastanza convenienti... potrebbe essere un'ottima prima base di appoggio senza spendere patrimoni in hotel ed ostelli e permette di cercare con più calma l'appartamento.
Quando abbiamo iniziato la nostra ricerca abbiamo notato che tutti gli annunci specificavano "X years lease" o " X months lease" (cosa che non ci era mai capitata di vedere a Vancouver dove sono molto diffusi i month to month- affitti mese per mese). Subito abbiamo pensato che fossero l'equivalente dei nostri contratti che possono durare X mesi o X anni e, per disdire anticipatamente, devi dare un preavviso di y mesi, ma non è così! Da quel che abbiamo potuto capire, lease indica il periodo minimo di permanenza nell'appartamento: non si può recedere dal contratto prima di tale periodo, per cui, se per qualche motivo, devi lasciare l'appartamento in anticipo o lo subaffitti (e così si spiegano i numerosissimi annunci di sublet) o continui a pagare fino al termine del lease. Alla firma del contratto solitamente si pagano il primo e l'ultimo mese del lease.
L'altro aspetto importante da tenere in considerazione sono le utenze (utilities) che possono essere incluse, escluse o parzialmente incluse nell'affitto. Solitamente comprendono elettricità, riscaldamento, acqua e internet e noi consigliamo vivamente di optare per all-inclusive: a Vancouver, ingenuamente, non avevamo dato molta importanza a questo aspetto (in Italia le utenze sono sempre a carico dell'inquilino) e nel contatto erano escluse BC-hydro (elettricità) e connessione internet. La prima effettivamente incideva poco sulle spese mensili (circa 15$), ma internet sarebbe stato molto costoso (da 40$ a 60$ al mese) se non avessimo trovato una super promozione pre-natalizia di Shaw a 16$ al mese per 6 mesi (giusto giusto la durata della nostra WH-visa)!
Naturalmente la vicinanza di servizi pubblici (fermata autobus o ancora meglio stazione subway) ed un supermercato sono vitali... all'inizio, non avendo auto o bici, autobus e metro sono i soli mezzi a disposizione per spostarsi (oltre le proprie gambe naturalmente!), per cui se si abita in una posizione scomoda... non è divertente fare km con le borse della spesa e magari sotto la pioggia! (l'abbiamo provato!).
Ciò che più ci ha impegnato nella ricerca è stato gestire la vastità di Toronto e renderci conto delle distanze, ma anche individuare quali erano le zone più o meno sicure e a questo proposito ci sono stati utilissimi i suggerimenti di Sheena e Bridg... Come ogni metropoli anche Toronto ha alcune zone che è meglio evitare tra cui High Park, Scarborough, Regent Park, la zona est di Jarvis e Jane Street e Dufferin Street. Noi non abbiamo avuto ancora occasione di vederle personalmente, ma abbiamo avuto l'impressione che il non sicuro canadese sia molto diverso da quello italiano... a Vancouver, per esempio, la zona più pericolosa della città è Main St. @ East Hastings St., noi ci siamo passati sia di giorno che di sera, obiettivamente non è molto accogliente in quanto ci sono moltissimi senza-tetto per strada, ma sicuramente ci sentivamo più sicuri che in zona stazione di molte città italiane! Vedremo se Toronto è molto diversa da Vancouver...
Una cosa che non c'entra nulla con Toronto, ma con Vancouver, è che Moving2Vancouver mette a disposizione un'abitazione nuova, l'International House (è stata terminata pochi mesi fa), per i nuovi arrivati con WH-Visa. Personalmente credo possa essere un'esperienza molto interessante in quanto permette di conoscere molte persone, con le quali ci si può confrontare, aiutare e supportare moralmente a vicenda (si è tutti più o meno nella stessa condizione). Inoltre avere una base per un mese (se non sbaglio) è una grandissima agevolazione, poichè si può evitare di spendere un patrimonio di albergo od ostello in attesa di trovare un appartamento e ci si può focalizzare subito sulla ricerca del lavoro. Il sito offre anche tantissimi altri suggerimenti molto utili (dal resume, alla ricerca del lavoro, a come gestire una job interview!)

Un salutone :)
Alla prossima
Chica


Downtown vista dal lungo lago


Condos


For rent


Zone residenziali


For Rent 2


Zona residenziale di Eglinton


Demolizione in corso


Zona residenziale di Eglinton 2


Alcune immagini del parco vicino a casa nostra
(quasi tutte le zone residenziali hanno un parco vicino!)

Corsettina serale... Niko alla ricerca di trail!


Area per cani in libertà (ci sono in tutti i parchi e sono enormi!)


Altro scorcio del parco


I nostri incontri nelle passeggiate serali... leprotti, scoiattoli, procioni... e qualche zanzara

giovedì 24 maggio 2012

L'ARRIVO A TORONTO


 Siamo arrivati a Toronto ormai un mese fa, però in questa mail, che avevo scritto la prima sera a Toronto, emergono le prime impressioni sulla città e l'inevitabile primo confronto con Vancouver...

Dopo una settimana "intensa" di cene, saluti, e impacchettamento venerdì 13 Aprile alle 23.45 eravamo seduti sull'aereo con direzione TORONTO!
 Durante il volo, e' stato bellissimo andare incontro al sole, e quindi uscire dalla notte sopra un pattern di nuvole bellissimo. Arrivati a Toronto bellissima l'esperienza di uscire dall'aereo direttamente nella galleria dell'aeroporto! (a me non era mai successo).
 Sbarcati e recuperate le valigie, prendiamo un taxi (o limo .. non l'ho ancora capito :( ma sicuramente ho capito che per fare 10 minuti di strada.. ci ha pelato 30$ !! (Qui sono molto costosi ) e alle 7 di mattina arriviamo all'hotel in cui il receptionist ci accoglie offrendoci caffè e colazione... forse ha visto le nostre facce stravolte da notte insonne e fuso orario di 3 ore avanti!

 La giornata inizia con un bel giretto in citta'.. Il nostro albergo rimane in periferia (vicino agli uffici in cui lavorerò), per cui andiamo a prendere l'autobus per dirigerci a Downtown.
La forma della pensilina alla fermata dell'autobus ci fa subito pensare al clima invernale di questa citta' .. è chiusa su 4 lati, con una apertura di 1metro per uscire!! OK prendiamo l'autobus in una periferia industriale, alquanto desolata, e ci dirigiamo alla fermata della metropolitana di Kipling.
Arrivati alla stazione il primo pensiero corre allo skytrain di Vancouver, moderno e pulito.. con stazioni ampie e spaziose.. qui invece le carrozze hanno qualche anno, e le gallerie di collegamento sono abbastanza .. posso dire cupe?? e non proprio profumate! Sicuramente una bella cosa e' la piattaforma di scambio (con i bus o le vetture in transito) che rimane all'interno della stazione della metro, per cui la zona di attesa dei bus è al caldo con porte che consento di accedere direttamente ai mezzi in arrivo.
Dopo alcuni minuti nel cercare di avere una idea del sistema dei trasporti (ci sono 2 diverse compagnie: TTC e GoTransit), arriva "Bridg", una mia collega che molto gentilmente si è offerta di guidarci in un tour della citta' e di aiutarci nei primi giorni a Toronto (ricerca appartamento, zone della città consigliate e da evitare...)

La prima impressione che abbiamo è che la città è ENORME e frenetica; mentre Vancouver ci aveva colpito per la sua tranquillità e rilassatezza (forse troppa), Toronto fa capire immediatamente che è il centro economico del Canada: tutti corrono indaffararti, la città offre tutto ciò di cui si può avere bisogno e c'è un'attenzione molto maggiore per arte e cultura. La città è enorme, però si riconosce una forte caratterizzazione dei quartieri (infatti abbiamo poi scoperto che è chiamata "the city of neighborhoods" - la città dei quartieri) ed una costante è la presenza di bellissimi graffiti.

In auto possiamo cogliere in rapida sequenza Chinatown, Little Italy ( a Toronto la comunità italiana è molto estesa), Portuguese Town, Korea Town... e sembra di essere catapultati di volta in volta in un altro paese! Altra cosa che ci colpisce è che, lungo le strade, non ci sono così tanti homeless come a Vancouver, almeno per la porzione di città che abbiamo visitato (sarà per il clima invernale meno clemente?). Certamente di Vancouver subito ci mancano il mare e i monti che si possono scorgere pressochè ovunque in città...


Alla prossima

Nico
Dalla notte verso il sole


L'arrivo a Toronto


Le pensiline degli autobus


CN Tower


Entertainment district


Graffiti lungo le strade


Segnali stradali in doppia lingua
(che cambia a seconda del quartiere)